La Fondazione

Read in EnglishRead in Swedish

La Fondazione Blanceflor Boncompagni Ludovisi, nata Bildt (comunemente chiamata Fondazione Blanceflor), è stata fondata nel 1955, dalla principessa Blanceflor Boncompagni Ludovisi, con una somma di denaro limitata. Dopo la morte di Blanceflor, nel 1972, la fondazione ha ricevuto capitali ingenti provenienti da dei fondi fiduciari negli Stati Uniti e da alcuni beni in Svizzera e in Svezia. Ciò ha permesso l’assegnazione di somme più consistenti a un maggior numero di studiosi. A partire dalla sua nascita la fondazione ha elargito oltre 100 milioni di SEK, senza tener conto dei cambiamenti del valore monetario.

Il consiglio

La fondazione ha un’organizzazione ristretta costituita da quattro membri del consiglio e un amministratore assunto a tempo parziale. Tre membri del consiglio sono nominati dai rettori di tre università: l’Istituto Karolinska di Stoccolma, l’Istituto Reale di Tecnologia di Stoccolma e l’Università di Stoccolma. Il quarto membro del consiglio è un rappresentante della famiglia Bildt (Bildt era il nome da nubile di Blanceflor). Il consiglio si riunisce due volte all’anno per decidere l’assegnazione delle borse di studio.

Attualmente il consiglio è composto dal presidente, il professor Anders Flodström (nominato dall’ l’Istituto Reale di Tecnologia di Stoccolma), dalla professoressa Maria Masucci (nominata dall’Istituto Karolinska di Stoccolma), dal professor Henrik Cederquist (nominato dall’Università di Stoccolma) e da Lars Bildt, rappresentante della famiglia Bildt e amministratore.